Didattica e apprendimento

Un luogo di discussione e riflessione epistemologica sugli strumenti, le strategie e le buone pratiche messe in campo dalle scuole che sperimentano percorsi di innovazione per migliorare gli apprendimenti e coniugare conoscenze, competenze e abilità.

pagine 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

La passione d’apprendere e insegnare secondo Hillman

La passione d’apprendere e insegnare secondo Hillman

Racconti ed esperienze

di Rosaria Petrella | del 14/11/2011 | 21

“Socrate, sei come una torpedine marina. Quando parli dai la scossa”. Così, citando il Menone di Platone, Silvia Ronchey inizia il suo articolo di commiato a James Hillman, il noto psicologo e filosofo americano, il giorno della sua morte, il 28 ottobre scorso.E davvero, non solo per quanti lo hanno conosciuto, ma anche per quanti lo leggono, Hillman è stato un grande maestro, un nuovo Socrate, ma continua..

Ambienti di apprendimento per lo sviluppo umano (seconda parte)

Ambienti di apprendimento per lo sviluppo umano (seconda parte)

Didattica e apprendimento

di Michele Capurso | del 26/09/2011 | 12

(segue) ORGANIZZARE LA PRASSI EDUCATIVA La chiave per una buona organizzazione dell’ambiente di apprendimento risiede nelle capacità di osservazione degli insegnanti. Dato che, come abbiamo visto nella prima parte di questo articolo, lo sviluppo di un bambino attraversa varie fasi e ciascun individuo cresce e apprende con un ritmo diverso, la chiave per saper strutturare attività in grado di sti continua..

Prassi educativa e neuroscienze: ambienti di apprendimento per lo sviluppo umano

Prassi educativa e neuroscienze: ambienti di apprendimento per lo sviluppo umano

Didattica e apprendimento

di Michele Capurso | del 23/09/2011 | 19

PRIMA PARTE - INTRODUZIONE Diverse ricerche del settore delle neuroscienze, che indagano in che modo la mente di un bambino cresce e si sviluppa, tendono a confermare i principi di un approccio socio-costruttivista all’educazione, così come enunciati dalle linee guida del National Association for the Education of Young Children statunitense sulla base del pensiero di diversi autori (Dewey, 1969; continua..

Insegnare per le competenze

Insegnare per le competenze

Politiche educative

di Maurizio Tiriticco | del 16/05/2011 | 4

Nella scuola di ieri, fortemente selettiva, non si avvertiva nessuna necessità di adottare didattiche finalizzate a promuovere veramente gli alunni sia sotto il profilo culturale che sotto quello civile: il sistema del promuovere/bocciare era la regola, tranne qualche rara eccezione in atto nei primissimi anni della scuola elementare. Inoltre gli insegnamenti erano finalizzati ad apprendere determ continua..

Avvio alla matematica: blocchi e abachi

Avvio alla matematica: blocchi e abachi

Didattica e apprendimento

di Domenico Lenzi | del 25/02/2011 | 26

L’ingresso nella scuola dell’obbligo determina una rivoluzione fondamentale nel modo di imparare da parte del bambino, poiché l’apprendimento – che per lui sino ad allora è stato spontaneo – si trasforma in parte in apprendimento “imposto”, anche se guidato. Di conseguenza, le difficoltà mnemoniche vengono a svolgere, in chiave negativa, un ruolo determinante. E quelle riguardanti l’apprendimento continua..

pagine 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

Gli Speciali

In un unico file il meglio di education 2.0 da scaricare.

pdf

Scarica le raccolte dei nostri articoli piu belli, i commenti piu interessanti, i contributi della community, i saggi.

Testata registrata presso il Tribunale di Milano, registrazione n. 262 del 3 giugno 2009. Copyright 2016 © Rizzoli Libri S.p.A. Sede Legale via Bianca di Savoia, 12 - 20122 Milano - Capitale Sociale € 42.405.000 - Registro Imprese e Codice Fiscale / Partita IVA n. 05877160159 - R.E.A. 1045223 - Soggetta ad attività di direzione e coordinamento di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. | | Per la pubblicità su Education 2.0 scrivi a redazione@educationduepuntozero.it - Gruppo Mondadori | Cookie policy e privacy