Città educativa

Inclusione, intercultura, educazione informale e non-formale. Attraverso lo sguardo sulle città, i luoghi dove più si apprende, che educano a esplorare, capire, dibattere, provare, incontrare, domandare.

pagine 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19

Strategie “non verbali” per la scuola multiculturale

Strategie “non verbali” per la scuola multiculturale

Racconti ed esperienze

di Maia Giacobbe Borelli | del 08/03/2012 | 1

La scuola primaria Di Donato fa parte dell’Istituto Comprensivo Manin di Roma, dove nell’anno scolastico 2010-2011 erano iscritti 765 alunni, tra plessi di scuola primaria e di secondaria di primo grado, con una percentuale del 45% di figli di migranti, provenienti da 50 differenti Paesi del mondo, percentuale unica in tutto il territorio del Primo Municipio di Roma. Altro dato importante da rilev continua..

È davvero necessario essere un superbambino?

È davvero necessario essere un superbambino?

Città educativa

di Anna Letizia Galasso | del 06/03/2012 | 7

L’attuale società ci impone di essere al passo con tutte le nuove e avanzate tecnologie in continuo evolversi, senza avere a volte il tempo necessario e utile per adattarsi fino in fondo alle loro molteplici proprietà d’uso.È quasi d’obbligo non rimanere indietro per non essere escluso da quel processo di dinamismo sociale in continua ascesa e soprattutto per non rimanere o apparire impreparati ne continua..

Le piazze del sapere in Terra di Lavoro. L’albero dell’EDA

Le piazze del sapere in Terra di Lavoro. L’albero dell’EDA

Città educativa

di Pasquale Iorio | del 16/11/2011 | 3

Il ciclo di seminari dedicati ai grandi maestri dell’apprendimento permanente nella piazza del sapere della Feltrinelli di Caserta rappresenta una originale novità nella realtà educativa del Mezzogiorno. L’iniziativa ha preso le mosse con la presentazione del programma di incontri e del bel libro della studiosa americana Martha Nussbaum “Non per profitto. Perché le democrazie hanno bisogno della c continua..

Claudio e l’insegnante di sostegno

Claudio e l’insegnante di sostegno

Città educativa

di Andrea Canevaro | del 29/07/2011 | 10

Le riflessioni, accompagnate da una ben nota ironia (che parte dall’autoironia) di Claudio Imprudente e degli altri autori presentati in questo Speciale in PDF intitolato “A scuola di integrazione”, permettono di scrivere qualche annotazione sull’esperienza di quel ruolo che chiamiamo “insegnante di sostegno”.Sarebbe bello, e la stessa vicenda di Claudio può capirne il senso e la possibilità, che continua..

C’è speranza se questo accade a... Soave!

C’è speranza se questo accade a... Soave!

Community

di Carlo Ridolfi | del 18/07/2011 | 5

Nell’aprile 2011 un piccolo gruppo di persone si è informalmente riunito a Verona. Poi, il mese successivo, durante la festa per il libro “Mario Lodi maestro” (Giunti Editore, a cura di Carla Ida Salviati), che si è tenuta alla Casa delle Arti e del Gioco di Drizzona (CR), abbiamo dichiarato la volontà di conoscere e conoscerci, di parlare e parlarci, di incontrarci e far incontrare esperienze e b continua..

pagine 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19

Gli Speciali

In un unico file il meglio di education 2.0 da scaricare.

pdf

Scarica le raccolte dei nostri articoli piu belli, i commenti piu interessanti, i contributi della community, i saggi.

Testata registrata presso il Tribunale di Milano, registrazione n. 262 del 3 giugno 2009. Copyright 2016 © Rizzoli Libri S.p.A. Sede Legale via Bianca di Savoia, 12 - 20122 Milano - Capitale Sociale € 42.405.000 - Registro Imprese e Codice Fiscale / Partita IVA n. 05877160159 - R.E.A. 1045223 - Soggetta ad attività di direzione e coordinamento di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. | | Per la pubblicità su Education 2.0 scrivi a redazione@educationduepuntozero.it - Gruppo Mondadori | Cookie policy e privacy