Città educativa

Inclusione, intercultura, educazione informale e non-formale. Attraverso lo sguardo sulle città, i luoghi dove più si apprende, che educano a esplorare, capire, dibattere, provare, incontrare, domandare.

pagine 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19

La scuola non va? La responsabilità è mia!

La scuola non va? La responsabilità è mia!

Community

di Roberto Parmeggiani | del 12/11/2010 | 18

Da molti anni ho a che fare con il mondo della scuola, prima come alunno, poi come parente di alunni, poi come educatore all’interno di una classe, infine come educatore di post-scuola. La scuola mi piace, mi entusiasma. Come idea, come opportunità e, soprattutto come forma.Se ci pensiamo bene, è davvero un’idea geniale, formidabile, vincente. Poter passare tanto tempo in una piccola comunità, luo continua..

Il particolare? Serve a coprire il generale

Il particolare? Serve a coprire il generale

Politiche educative

di Claudio Imprudente | del 11/11/2010 | 8

Su “La Repubblica” di qualche giorno fa, un articolo descriveva in questi termini la situazione delle scuole della provincia di Roma: “Sono sempre di più i bambini e i ragazzi che nella Capitale hanno bisogno di un insegnante di sostegno. Solo quest’anno le richieste hanno toccato quota 16.600, a fronte di circa 6.250 posti disponibili. Un rapporto tra docenti e diversamente abili che sfiora quasi continua..

Diversamente... insieme

Diversamente... insieme

Community

di Chiara Saracco | del 21/10/2010 | 5

Ogni anno, insegnando diritto, mi capita di spiegare in alcune classi l’art. 3 della Costituzione e il concetto di capacità d’agire e le relative incapacità. Quale caso di vita può aiutare i miei studenti a interiorizzare le norme. Spesso mi è capitato di focalizzare l’attenzione sulla parità tra cosiddetti normodotati e disabili. “Quando avevo la vostra età – inizio come una nonna di altri tempi continua..

Una pagella prima dell’integrazione scolastica

Una pagella prima dell’integrazione scolastica

Racconti ed esperienze

di Claudio Imprudente | del 01/10/2010 | 9

“(…) COMPORTAMENTO-CARATTERE: il bimbo si è inserito molto bene, direi che ha raggiunto l’optimum della socializzazione. Questa doveva essere ed è stata la conquista base per un suo sicuro progredire in tutte le attività che si svolgono. Ora l’espressione serena del suo viso testimonia questa sua conquista e dice chiaramente che il suo cuore buono, la sua intelligenza sono aperti a tutti.Niente gl continua..

I dettagli fanno la differenza

I dettagli fanno la differenza

Community

di Saverio Fanigliulo | del 01/10/2010 | 45

Il nostro Pianeta non potrebbe ospitare la vita più complessa, quella dotata di ragione e di coscienza, se alcuni “dettagli” non ne avessero influenzato la sua formazione ed evoluzione. Pensiamo, ad esempio, quanto la distanza della Terra dal Sole ne abbia condizionato il livello termico: se, per puro caso, la Terra fosse stata un po’ più vicina al Sole o un po’ più lontana si sarebbero determinat continua..

pagine 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19

Gli Speciali

In un unico file il meglio di education 2.0 da scaricare.

pdf

Scarica le raccolte dei nostri articoli piu belli, i commenti piu interessanti, i contributi della community, i saggi.

Testata registrata presso il Tribunale di Milano, registrazione n. 262 del 3 giugno 2009. Copyright 2016 © Rizzoli Libri S.p.A. Sede Legale via Bianca di Savoia, 12 - 20122 Milano - Capitale Sociale € 42.405.000 - Registro Imprese e Codice Fiscale / Partita IVA n. 05877160159 - R.E.A. 1045223 - Soggetta ad attività di direzione e coordinamento di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. | | Per la pubblicità su Education 2.0 scrivi a redazione@educationduepuntozero.it - Gruppo Mondadori | Cookie policy e privacy