Città educativa

Inclusione, intercultura, educazione informale e non-formale. Attraverso lo sguardo sulle città, i luoghi dove più si apprende, che educano a esplorare, capire, dibattere, provare, incontrare, domandare.

pagine 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19

Leggere, una proposta al giorno: 365 idee per il tuo bambino

Leggere, una proposta al giorno: 365 idee per il tuo bambino

Community

di Luigia Acciaroli | del 23/03/2011 | 2

Le cose che un bambino ama rimangono nel cuore fino alla vecchiaia. La nostra anima continua ad aleggiare nei luoghi dove giocavamo (Khalil Gibran). Il tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere (Daniel Pennac). La Biblioteca dei Piccoli (BdP) di Maccarese è nata nel 2007 grazie all’azione di un gruppo di volontari amanti della lettura nell’ambito del progetto locale continua..

Dalla Fiat una dura lezione... la scuola che cosa può apprendere?

Dalla Fiat una dura lezione... la scuola che cosa può apprendere?

Racconti ed esperienze

di Bruno Roscani | del 15/03/2011 | 5

Spero non abbia fatto scandalo che alcuni docenti abbiano condotto i propri allievi fuori ai cancelli della Fiat/Mirafiori, tra i lavoratori in sciopero che manifestavano il loro dissenso ai tentativi di imporre una nuova organizzazione del lavoro operaio, demolendo i diritti e le forme di partecipazione e le strutture della rappresentanza sociale conquistati faticosamente nel corso della lunga st continua..

Quando la scuola va alla Fiat

Quando la scuola va alla Fiat

Racconti ed esperienze

di Dario Missaglia | del 14/03/2011 | 12

Nei giorni caldi del referendum alla Fiat, alcuni docenti hanno pensato di andare ai cancelli con le loro classi. Non era curiosità. Quegli insegnanti avevano colto una opportunità importante: conoscere da vicino un mondo del lavoro che spesso non trova spazio nei libri di testo, nelle trasmissioni televisive, nella cultura di questo Paese. E così questi giovani hanno visto da vicino la sofferenza continua..

La scuola interculturale, per un futuro diverso

La scuola interculturale, per un futuro diverso

Community

di Laura Tussi | del 04/03/2011 | 3

L’istituzione scolastica è chiamata a promuovere e trasmettere i valori della pace, al fine di pensare, concepire e progettare una società senza guerre, dove si mobilitino meccanismi positivi di cultura della nonviolenza in un ambiente ecosostenibile, in cui le risorse delle ricchezze naturali siano spartite equamente tra i ceti e i gruppi sociali, nella civiltà delle relazioni tra popoli, genti e continua..

Cara integrazione, ti rispondo

Cara integrazione, ti rispondo

Città educativa

di Claudio Imprudente | del 02/03/2011 | 3

LUIGI MARCHESE A CLAUDIO IMPRUDENTE “Egregio sig. Claudio Imprudente, le scrivo perché ho avuto il (dis)piacere di leggere il suo articolo sul ‘Messaggero di Sant’Antonio’ di gennaio. (…)Vorrei spiegarle perché, secondo me, la sua è una visione alquanto miope di quella che è davvero la realtà dei fatti. (…) Il campo dell’integrazione scolastica deve necessariamente prevedere interventi mirati, continua..

pagine 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19

Gli Speciali

In un unico file il meglio di education 2.0 da scaricare.

pdf

Scarica le raccolte dei nostri articoli piu belli, i commenti piu interessanti, i contributi della community, i saggi.

Testata registrata presso il Tribunale di Milano, registrazione n. 262 del 3 giugno 2009. Copyright 2016 © Rizzoli Libri S.p.A. Sede Legale via Bianca di Savoia, 12 - 20122 Milano - Capitale Sociale € 42.405.000 - Registro Imprese e Codice Fiscale / Partita IVA n. 05877160159 - R.E.A. 1045223 - Soggetta ad attività di direzione e coordinamento di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. | | Per la pubblicità su Education 2.0 scrivi a redazione@educationduepuntozero.it - Gruppo Mondadori | Cookie policy e privacy